Comunicazione importante agli obbligazionisti di Mps: Diritto di recesso conversione Mps entro 48 ore

La notte scorsa il Cda di Monte dei Paschi ha emesso un secondo supplemento al prospetto informativo e la Consob ha dato il via libera per comunicare a tutti gli obbligazionisti subordinati che hanno già provveduto alla conversione in azioni che potranno esercitare il diritto di revoca della propria sottoscrizione entro due giorni lavorativi...

Cinque buoni motivi per non convertire le obbligazioni subordinate di Mps secondo l’Associazione Vittime del Salva-Banche e l’esempio della lettera della Signora “Speranza Ristoro”.

L’Associazione Vittime del Salva-Banche, che da giorni riceve decine di email di obbligazionisti Mps disperati per il destino dei propri risparmi, e angosciati perché non sanno prendere la giusta decisione, ha stilato una lista di buoni motivi per cui un obbligazionista subordinato di Mps con Mifid non adeguata, non...

Sistema bancario italiano: il momento di soluzioni innovative, che riportino fiducia verso il sistema bancario ed evitino il panico finanziario, è adesso. L’Associazione Vittime del Salva-Banche propone garanzia pubblica fino a 100 mila su obbligazioni bancarie e crediti d’imposta ai piccoli risparmiatori da poter utilizzare per tutti i pagamenti verso la pubblica amministrazione.

Oggi come non mai è fondamentale che il Governo prenda in mano la situazione bancaria italiana ed agisca in maniera urgente e determinata attraverso soluzioni che tutelino i risparmiatori italiani e il sistema bancario su cui si regge l’economia del nostro paese. Alla luce della quantità di obbligazioni nelle...

Mps: la Consob a distanza di pochi giorni cambia idea ed autorizza di fatto “il grande ricatto” la conversione volontaria delle obbligazioni subordinate dei piccoli risparmiatori in azioni entro il 22 dicembre: In soli 4 giorni 50 mila obbligazionisti dovranno decidere se convertire volontariamente o forzosamente. Urge un chiarimento immediato del governo se in caso di risoluzione ci saranno interventi di salvaguardia o meno e su chi ne potrà eventualmente beneficiare, solo in questo caso potremo parlare di una scelta consapevole.

È notizia di questa mattina il rilancio del piano di ricapitalizzazione di 5 miliardi dell’Ad di Mps Marco Morelli con il benestare di Consob che a distanza di qualche settimana cambia idea e autorizza la conversione volontaria dei piccoli obbligazionisti subordinati di Mps. La prima riflessione va immediatamente rivolta...

Cosa rischiano gli obbligazionisti del Monte dei Paschi? Si parla sempre del destino della Banca, ma mai di quello dei risparmiatori? Burden Sharing Vs Bail-In, il parere dell’Associazione Vittime del Salva-Banche sul caso Mps:

Le notizie sui giornali rimbalzano e si contraddicono senza sosta nei giorni dell’instabilità politica, come se i problemi delle banche fossero dovuti alla crisi di governo e fino ad oggi l’Italia avesse goduto di una politica forte e determinata con interventi mirati al sistema bancario ormai in crisi da...

L’Associazione Vittime del Salva-Banche: vergognosa la sentenza che proscioglie dalle accuse di ostacolo alla vigilanza gli Amministratori che con il loro agire hanno decretato l’azzeramento di tanti risparmiatori

Giudichiamo inammissibile e vergognosa l’assoluzione dall’accusa di ostacolo all’autorità di vigilanza per l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l’ex direttore generale Luca Bronchi e il dirigente David Canestri. Quello di oggi è un colpo durissimo per i risparmiatori. Fornasari (ex presidente del cda dal 2011 al 2014), Bronchi (ex dg) e Canestri (attuale direttore...

Associazione Vittime del Salva-Banche: occorre affrontare la crisi bancaria con intelligenza e soluzioni condivise da risparmiatori e banche. Intollerabile strumentalizzare il voto dei cittadini italiani al referendum del 4 dicembre.

In questi giorni pre-referendum sempre più ci troviamo a dover fare una scelta a suon di minacce, tanto che viene da pensare che si voglia distogliere l’elettore da un voto consapevole, che entri davvero nel merito della riforma, costringendolo a votare quasi esclusivamente per le conseguenze che potrebbe assumersi...

Considerazioni, rivelazioni e perplessità dell’Associazione Vittime del Salva-Banche che ha partecipato ieri all’assemblea dei soci di Mps.

È davvero un momento di grave difficoltà quello che stanno vivendo e dovranno ancora vivere i tanti risparmiatori italiani. E anche seguendo le ultime vicende che vedono sempre più risparmiatori prigionieri di scelte sconsiderate fatte da chi però rifugge qualsiasi responsabilità nel danno provocato, torna in mente la celebre metafora di...

L’Associazione Vittime del Salva-Banche aderisce alla manifestazione nazionale “C’è chi dice No” di domenica 27 novembre a Roma

L’Associazione Vittime del Salva-Banche sarà tra le fila della manifestazione nazionale “C’è chi dice No” del 27 novembre a Roma.   I motivi di questa adesione sono molteplici, e non occorre entrare nel merito della riforma costituzionale che sarà oggetto di voto referendario il 4 dicembre, dato che i...

Nell’anniversario dell’azzeramento dei loro risparmi, le Vittime del Salva-Banche tornano a protestare di fronte Banca d’Italia, domani 22 novembre alle ore 11

Nella ricorrenza di un anno dal decreto Salva-Banche, che scaricava su obbligazionisti e azionisti il peso del default di 4 istituti bancari in sofferenza, l’Associazione Vittime del Salva-Banche promuove una manifestazione che raccoglie i risparmiatori dei 4 istituti risolti, davanti Banca d’Italia, per martedì 22 novembre alle ore 11,...

Vai alla barra degli strumenti