La nostra storia

La nostra associazione nasce nel 2015, dopo che il governo Renzi approvò un decreto per evitare il crac di quattro piccole banche dell’Italia Centrale, da anni in difficoltà: Banca Etruria, Banca Marche e le Casse di Risparmio di Ferrara e di Cassa di Risparmio di Chieti. Il salvataggio avvenne in base alle nuove regole europee, anticipando di un mese il bail in, il meccanismo voluto dalla Ue, che prevede l’utilizzo dei soldi degli investitori privati per evitare il fallimento di un istituto di credito in difficoltà invece di quelli dello Stato, a cui sono ricorse molte banche europee durante la crisi del 2008 e del 2011– 2012.

Furono migliaia i risparmiatori, obbligazionisti ed azionisti a perdere i risparmi di una vita. Per questo l’associazione, composta nel suo direttivo da risparmiatori stessi coinvolti dal crac, iniziarono a mettere in atto iniziative finalizzate al recupero di questi risparmi: proteste di piazza, comunicati, sit-in, partecipazioni a trasmissioni televisive dove si spiegava l’ingiustizia subita da queste persone, che avevano avuto solo la colpa di essersi fidati della propria banca. Parliamo in gran parte di risparmiatori che avevano investito in azioni o in obbligazioni della banca, spesso all’interno di un meccanismo di vendita scorretto: non pochi risparmiatori hanno dichiarato che questi investimenti erano in sostanza l’unico modo per avere un mutuo o per non vedersi revocato il fido. In altre parole, sarebbero stati vittime di un vero e proprio ricatto in stile do ut des.

Grazie al nostro impegno  e al nostro lavoro siamo riusciti ad ottenere un nuovo decreto per gli indennizzi di questi risparmiatori (il 95% dell’investimento per gli obbligazionisti ed il 30% per gli azionisti).

Da allora la nostra associazione ha sempre combattuto in difesa dei diritti di tutti i risparmiatori con gli esclusivi contributi degli iscritti. La nostra forza infatti risiede nella nostra indipendenza ed autonomia più assoluta dal potere economico e nella contribuzione associativa di coloro che associandosi danno forza alle nostre iniziative.

La presidente dell’Associazione è Letizia Giorgianni

https://www.facebook.com/LaGiorgianni/

Copyright © 2020 Comitato Vittime del Salva-Banche. Tutti i diritti riservati. Disclaimer - Privacy&Cookie Policy - CreaCity